Appuntamenti‎ > ‎Risultati gare‎ > ‎

Campionati Italiani JKA

pubblicato 8 ott 2014, 01:14 da Segreteria TSKS   [ aggiornato in data 8 ott 2014, 01:14 ]
Domenica 28 settembre 2014, si è svolto a Cantù, il V Campionato Italiano JKA.
È stato il Tsks di Belluno a collezionare i titoli più ambiti, sia individuali che a squadre.

L’associazione bellunese si è prima affermata nelle gare individuali con l’oro nel kumite, nella categoria Seniores, vinto da Mattia Bacchilega di Lorenzago ed il bronzo vinto dal fratello Marco di Calalzo.
Nella medesima categoria, al femminile, il bronzo vinto da Martina Del Monego di Calalzo.
Quindi c’è stata la medaglia di bronzo vinta da Massimo Bacchilega di Lorenzago sempre nel kumite, nella categoria Juniores, e l’argento nel kumite e il bronzo nel kata vinte dalla Cadetta Giulia Da Prà di Lozzo. Infine la medaglia di bronzo vinta da Nicolò Belfi di Vodo nel kumite Cadetti.

La competizione più attesa e più ambita è come sempre la gara a squadre di kumite (combattimento) e a scendere sul tatami a rappresentare il Tsks Belluno per la prima (e forse per l’unica) volta una squadra composta interamente dai fratelli Bacchilega. È stato un grande spettacolo, hanno dichiarato gli spettatori che hanno assistito con il fiato sospeso a tutte le gare, ma la finale contro la squadra di Monza ha davvero avuto dell’incredibile; primo a scendere sul tatami è il più giovane dei fratelli Massimo 18 anni contro Edoardo Barzaghi; in pochi secondi segna un wazari con un giacozuki ciudan (pugno all’addome) e dopo pochissimo sull’attacco di calcio dell’avversario lo anticipa con una scelta di tempo eccezionale con un kisamizuki jodan (pugno anteriore al viso); è vittoria. Per secondo ecco Mattia (30 anni) contro Andrea Gasparetti; qualche scambio, una finta e un uramawashigheri jodan (calcio circolare al viso): è Ippon (massimo punteggio superiore a 2 wazari) e la gara è già vinta. Per terzo c’è Marco (36 anni) contro Luca Serricano; pochi secondi e con due tecniche perfette di pugno arrivano ancora 2 wazari.
Risultato 6-0, davvero incredibile, soprattutto se si considera che gli avversari sono anch’essi componenti della Nazionale in partenza per il Campionato Mondiale J.K.A. che si svolgerà a Tokyo il 17-18-19 ottobre.
Un palazzetto stracolmo di pubblico ha applaudito gli atleti bellunesi che anche quest’anno si sono fregiati del titolo iridato di campioni d’Italia.
Comments